II CIRCOLO DE AMICIS LECCE

“Cuore: storie d’un anno scolastico” – classi terze San Domenico Savio

L’11 giugno, a conclusione di un progetto scolastico che ha coinvolto gli alunni delle classi terze del plesso San Domenico Savio, si è svolto uno spettacolo dal titolo: “Cuore: storie d’un anno scolastico”.

Il progetto ha permesso ai piccoli alunni di conoscere meglio la persona a cui è intitolato il nostro Circolo: Edmondo De Amicis, il suo pensiero e il mondo da lui narrato, per confrontarlo con il nostro tempo e la scuola di oggi.

Durante lo spettacolo i piccoli protagonisti si sono esibiti nel canto, la recitazione e il ballo, dimostrando che la pratica del teatro è un’attività formativa fondamentale perché tende ad educare alla comunicazione, alla socializzazione e alle diverse forme di apprendimento.

Questo progetto si è dimostrato un’occasione gioiosa per stare insieme, ma soprattutto per comprendere che il ruolo della scuola primaria include anche l’educazione morale e civile; inoltre ha favorito negli alunni la maturazione di atteggiamenti e comportamenti di accoglienza dell’altro.

Gli alunni hanno imparato a riflettere su una serie di valori come: lealtà, disciplina, dedizione, amor di patria, forza di volontà, coraggio, altruismo, solidarietà, fiducia e rispetto per gli altri; hanno scoperto la nostra storia e gli ideali che hanno spinto tante persone a lottare per questi valori, soprattutto la libertà e l’unione.

Gli alunni durante l’anno scolastico hanno osservato immagini relative agli usi, costumi e mestieri della società del fine ‘800 e hanno collocato a livello storico-geografico gli eventi che si sviluppavano nel libro osservando la linea del tempo e le carte geografiche.

La lettura e l’ascolto di alcuni capitoli del libro ha favorito discussioni e riflessioni sugli aspetti salienti della storia. Inoltre la proiezione del film Cuore nella versione di Comencini, ha permesso confronti nella narrazione tra il libro e la sceneggiatura. Gli alunni infine hanno prodotto testi descrittivi e narrativi, mentre i loro genitori hanno lasciato, con lettere affettuose indirizzate ai propri figli, una testimonianza autentica di quanto sia importante il rapporto tra scuola e famiglia.

 

Con l’auspicio che questa raccolta possa essere pubblicata e diventare così espressione di cooperazione e solidarietà, auguriamo a tutti buone vacanze.

Ecco alcune foto dell’evento e dei lavori svolti dai ragazzi: